Archivi Blog

Poggio Paterno, Vermentino Colli di Luni 2015

IMG_5526

Ristorante sul mare, una leggera tartare di ricciola prima di abbandonarsi alle carezze della brezza marina, e il pensiero, subito represso, di rinunciare al vino in vista di una serata che si preannunciava già abbastanza vinosa. Ma se il ristorante sul mare è Lo Scoglietto, come si fa a non concedersi neppure un bicchiere? Ben sapendo che anche sui vini a bicchiere, il fiuto di Claudio non può fallire. E così abbiamo fatto la conoscenza di questo Vermentino dei Colli di Luni annata 2015 prodotto da un’azienda biodinamica sopra Sarzanello. Leggi il resto di questa voce

Annunci

Triple-libidine-A (un po’ di…)

A piedi tra i suggestivi carrugi di Sestri Levante, e poi lungo la passeggiata a mare fin su Ai Castelli con una vista… questa sì ch’è una cornice meravigliosa! All’evento Triple A Live 2017. Il benvenuto datoci all’ingresso è accompagnato dal calice riempito per l’assaggio del Semplicemente Vino Rosso del grande Stefano Bellotti di Casina degli Ulivi, Piemonte. Quale miglior inizio?

Su Ai Castelli…

…il mare di Sestri…

…con gli Agricoltori Artigiani Artisti ♡

Leggi il resto di questa voce

La Renaissance des Appellations a Villa Demidoff

IMG_1190

Locanda del Parco Mediceo di Villa Demidoff

Di buon’ora in una pungente  e umida domenica, il terzetto dei Degustatori per Caso, per la prima volta in missione al gran completo, si aggira in quel parco di rara bellezza che è il giardino mediceo di Villa Demidoff a Pratolino per la degustazione dei vini di alcuni produttori (toscani e non solo) del gruppo Renaissance des Appellations (qui le informazioni sull’evento e sull’associazione).

Nessun luogo poteva essere più adatto di questo, in particolare in questa stagione, per l’incontro con dei produttori che fanno della biodinamica il loro faro di pratica agronomica e di cantina. Solo due parole di presentazione affidate a Stefano Bellotti di Cascina degli Ulivi, la personificazione del “contadino, scarpa grossa e cervello fino”:  4 ore di viaggio da Novi Ligure (AL) per incontrare i tanti colleghi toscani e condividere la filosofia della pratica biodinamica non come atto di fede (chiuso e sterile) ma come pratica ragionata di agricoltura per la salvaguardia dell’ambiente e della salute dell’uomo, se è vero che siamo quello che mangiamo…e in questo caso anche quello che beviamo.

Nessuna conferenza accademica, si e no quindici minuti,  poi tutti ad assaggiare i vini approfittando di una dimensione umana di degustazione, senza resse e spintoni, senza marketing e “scarpe a punta”, resa ancor più preziosa dalla possibilità di scambiare in santa pace curiosità ed opinioni con i produttori, anzi in questo caso sarebbe proprio opportuno chiamarli, vignaioli. Un’occasione  che mi ha portato alla scoperta di vini davvero interessanti che ho potuto apprezzare al meglio grazie anche al confronto serrato con  un preparatissimo Massimo Dini in fase di assaggio, vini  di cui non mancheremo di parlare più avanti in questo blog.

A seguire il report fotografico della bella mattinata curato da Alessandro Zingoni:

IMG_1179

Beppe Ferrua apre l’incontro e Stefano Bellotti fa il punto della situazione

Leggi il resto di questa voce

Diario di un Ving

Vino, Vigna e Altre Storie di Viaggio di un Ingegnere Vignaiolo

The Wine Training

Nessuna poesia scritta da bevitori d’acqua può piacere o vivere a lungo

Briciolanellatte Weblog

Navigare con attenzione, il blog si sbriciola facilmente

susabiblog

Mi piace tramutare in parole e immagini i miei sogni

Glocal Vini & Terroir

Appunti eno-gastronomici di Frontiera

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: