Archivi Blog

La Felce, In Origine 2015

IGT Liguria di Levante Bianco dell’azienda agricola La Felce in Ortonovo. In Origine 400* è Vermentino 60%, Trebbiano Toscano 30% e Malvasia di Candia non aromatica, a/v 13% in etichetta. Triple “A”. Qui è riportata una bottiglia della vendemmia 2015.

E’ il vino che è stato fatto sin dalle origini, appunto, da quando la famiglia Marcesini si è cimentata col buon piglio del produttore, piccolo produttore Leggi il resto di questa voce

Annunci

“Tenute Dettori, ingredienti: uva”

Della serie – degustazioni da non perdere: “Tenute Dettori, ingredienti: uva” – ovvero i vini di Alessandro Dettori a IGT Romangia, Badde Nigolosu cru, Sennori-Sardegna, svoltasi all’Enoteca Nati Stanchi di Pistoia, con alla guida quella gran forza di Fabio D’Uffizzi. Dai miei appunti sparsi: 24 ettari in produzione e 5 impiantati negli anni 2000; varietà autoctone: vermentino, monica, cannonau, pascale di cagliari, moscato; raccolta e selezione manuale, vinificazioni tutte in rosso, fermentazione malolattica per tutti i vini, nessun uso di legni ma vasche di cemento resinato; vecchi vitigni ad alberello a piede franco. Il risultato è un ventaglio di puri nettari di grande freschezza e intenso e lungo sapore; fragranti o maturi comunque densi e sostanziosi, sorprendentemente equilibrati e rotondi tanto da esaltarne le notevoli caratteristiche, come la componente alcolica che qui si fa incredibilmente leggera. Vini concreti, che si prestano ad essere bevuti in ogni occasione. Vini dell’amicizia, seducenti, longevi. Senza aggiunta di solfiti va da sé. Fascia di prezzo medio/medio-alta.

Dettori Bianco 2014 Vermentino, Chimbanta 2013 Monica, in abbinamento con ricotta, pecorino a latte crudo e stagionato, fiore sardo (DOP). Leggi il resto di questa voce

Vermentino 2015, Le Rocche del Gatto

vermentino-2015

Riviera Ligure di Ponente DOC Vermentino 2015 Az. Agr. Le Rocche del Gatto (a/vol. 13%).

Stappo. Annuso. Il tappo dà subito prova di buono – non mi meraviglio: sa d’uva, di mosto… Lo verso nel bicchiere, e ancora, con più calma e piacere, ci sento l’anice, il finocchietto selvatico, la lavanda… nitide note che contrastano con sbuffi di salsedine. E in bocca risponde pieno e gustoso di mela cotogna, pompelmo, mandorla sbucciata… Alla prova della tavola (non ne hanno davvero bisogno i vini di Fausto De Andreis) si lascia bere senza freni – in maniera contagiosa – benché sia un nettare giovane ancora, molto giovane, giovanissimo. Versatile ed equilibrato come pochi altri, fresco e dissetante… Leggi il resto di questa voce

Scatti di territori | Giardini Ripadiversilia

“Dopo più di quindici anni caratterizzati da piccole produzioni di circa 2000 bottiglie ottenute da due soli vini, un bianco ed un rosso, senza nomi né etichette (facilmente comprensibile che la produzione era ad uso esclusivo della famiglia e degli amici più stretti), nel 2002, se pur in presenza di una annata bagnata con forti criticità, ebbe inizio un processo di cambiamento radicale con la scelta di fare vino anche per gli altri.
Nacque l’attuale Azienda vinicola Giardini Ripadiversilia.”

In visita da Lorenzo e Paolo Svetlich, impressioni e scatti rubati:

vermentino-giardino-ripadiversilia
Il vermentino a Ripa di Seravezza
da-giardini-ripadiversilia-2
Ha inizio la salita sul Monte di Ripa
su-in-vigna-a-giardini-ripadiversilia
E infine tappa fra i filari di cabernet sauvignon

Leggi il resto di questa voce

Spigau, Fausto De Andreis e Le Rocche del Gatto

img_2317

L’ingresso alla cantina

img_2321

in località Salea, Albenga (Sv)

img_2328

Fausto De Andreis ci presenta la nuova annata… Leggi il resto di questa voce

Fattoria San Vito

img_2208

Settembre/2016. Sono carichi di grappoli i filari di sangiovese e delle altre varietà nobili della piccola vigna di famiglia che Matteo Piccioli mi porta a vedere.

Fattoria San Vito è nella Val Graziosa di Calci (nomen omen) in quella piccola enclave a due passi dalla storica Certosa.

Il richiamo della terra è stato forte anche per Matteo, supportato dalla sorella e da una bella famiglia laboriosa. E il paesaggio qui è uno scorcio da cartolina che incanta per tanta naturale bellezza. E il microclima è ottimo anche per la vite, le particelle coltivate ben protette a nord-est dal ventaglio del Monte Pisano a quote su i 50 m slm ben esposte al sole, i terreni fertili, equilibrati, mix di argilla, limo e calcare. Anche se qui la tradizione vuole l’olio extra vergine di oliva il primo prodotto d’eccellenza (cultivar leccino, moraiolo e frantoiano).

Un passaggio ancora in vigna per fare l’ultima selezione dei grappoli. E tutto è pronto per la vendemmia, la quarta da quando Matteo ha preso in mano la conduzione dell’azienda. Orientandosi su la genuinità del prodotto finito cominciando dalla conversione al biologico, trattamenti oculati sulle piante, fermentazioni senza aggiunta di lieviti selezionati, illimpidimenti senza filtrazioni, vinificazioni in acciaio, riposo e affinamento in bottiglia prima della commercializzazione.

Nel sottotetto all’aperto della piccola ma organizzata cantina ho assaggiato le tre etichette prodotte dell’ultima vendemmia, la 2015, da piante di diverse età, tutte a IGT: Leggi il resto di questa voce

Tenuta Lenzini, Vermignon 2015

IMG_1832

Vermignon, ovvero Vermentino e Sauvignon Blanc, IGT Toscana Bianco di Tenuta Lenzini.

Ecco un vino che mi è piaciuto tanto, come ho scritto qui, di cui ho fatto una piccola scorta in cantinetta visto anche la ridotta produzione della vendemmia 2015. Fermentazione in acciaio…movimento delle fecce…nessuna filtrazione… Un bel bere – per pochi fortunati – davvero. Davvero. Cin!

Leggi il resto di questa voce

Scatti di territori | Colline Lucchesi, Tenuta Lenzini

Lenzini vista cantina

Tra i filari di Vermentino, sullo sfondo la cantina di Tenuta Lenzini

merlot lenzini sud

i vigneti di Merlot

merlot

Merlot in fioritura

Leggi il resto di questa voce

Tenuta Lenzini, Cabernet Merlot Syrah e Alicante Bouschet

Lenzini a tavola

A Tenuta Lenzini la terra è viva e i vini lo sono più che mai – non mi meraviglio.

Fresco di assaggio in più manifestazioni vinose del Vermignon 2015 – vero coup de coeur per me – un vino d’equilibrio e struttura, dal carattere spiccato per la buona annata e la gustosa ed invitante piacevolezza di beva, un bianco davvero ben riuscito…purtroppo poche le bottiglie prodotte del millesimo assaggiato, sono tornato a trovare il suo artefice, il vignaiolo Michele Guarino in quel di Gragnano, in quella splendida conca curata come un giardino per la parte a sud dove si accede che è l’azienda a conduzione biodinamica Tenuta Lenzini.

Prima degli acquisti quattro chiacchiere in vigna e poi l’assaggio dei vini:

Leggi il resto di questa voce

I Mandorli, il Sangiovese e il Cabernet (2013)

I Mandorli btg.

A tavola la contro verifica – se mai ce ne fosse bisogno in questi casi – non fà che confermare la bontà dei vini de l’azienda I Mandorli di Suvereto assaggiati durante la mia recente visita (qui) con il suo creatore, per la parte tecnico-agraria, Andrea “Mero” Bargiacchi, un vero numero uno, per me.

Vigna alla Sughera, esposta a nord per il Sangiovese, e Vigna al Mare, sui pendii a sud per il Cabernet Sauvignon e Franc in un rapporto di circa 85 a 15 in percentuale, piante coltivate a Guyot, hanno danno vita ai vini monovarietali a igt su cui ha puntato l’azienda dal 2004. Oggi vengono allevate anche vigne di vermentino e prodotto un ulteriore rosso da taglio ‘entry level’.

Da vendemmia 2013 le bottiglie assaggiate: un’annata di grazia per la qualità delle uve ottenute, in special modo per il Cabernet, che hanno raggiunto una maturità a tutto tondo. La produzione è ancora piccola per questa giovane azienda dalle caratteristiche solide ed eroiche al tempo stesso nell’ordine di qualche migliaia di bottiglie all’anno, e in cantina ne restano a mala pena per una modesta memoria storica.

C’è poco da girarci intorno con le parole, anzi, Leggi il resto di questa voce

Diario di un Ving

Vino, Vigna e Altre Storie di Viaggio di un Ingegnere Vignaiolo

The Wine Training

Nessuna poesia scritta da bevitori d’acqua può piacere o vivere a lungo

Briciolanellatte Weblog

Navigare con attenzione, il blog si sbriciola facilmente

susabiblog

Mi piace tramutare in parole e immagini i miei sogni

Glocal Vini & Terroir

Appunti eno-gastronomici di Frontiera

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: