Archivi Blog

Lamole e il tempo che trascorre: l’elogio della leggerezza

Lamole i magnifici 9

L’elogio della leggerezza, della soavità dei vini di Lamole in una degustazione essa stessa leggiadra condotta con mano scherzosa e ironica da quel genio assoluto che è Armando Castagno (la mia prima volta da uditrice e non ha davvero deluso le aspettative). Nessuna retorica e captatio benevolentiae, un’introduzione calzante ed incalzante fatta di letture dagli autori più diversi sui temi della leggerezza e del paesaggio, le due chiavi di lettura proposte da Castagno per individuare e gustare la longevità del Sangiovese di Lamole. Ma una degustazione di Castagno non si può raccontare, vi si può, anzi deve, soltanto assistere… e allora pochi giri di parole e spazio alle immagini dei vini protagonisti. Leggi il resto di questa voce

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: