“Giornate del Pinot Nero 2017”

Da non perdere per gli amanti del Pinot Nero altoatesino e non solo!

19° Edizione con una grossa sorpresa per il Pinot Nero toscano!

www.blauburgunder.it

😉

Gianni Brunelli, Brunello di Montalcino 2008

FullSizeRender

Il vino del pranzo pasquale, aperto almeno tre ore prima, si rivela profondamente timido e riottoso al primo naso…e come potrebbe non essere altrimenti dopo i quasi 9 anni al chiuso di botti e bottiglia? Leggi il resto di questa voce

“V.A.N. a Roma”

Riportiamo: “Fiera con vendita e degustazione di vini naturali e artigianali.

Ass. Vignaioli Artigiani Naturali, Città dell’Altra Economia e
Coop. Oltre Onlus
presentano

*** V.A.N. – Vignaioli Artigiani Naturali ***
*********** 22 e 23 aprile 2017 ***********
Città dell’Altra Economia – Testaccio, Roma

Il 22 e il 23 aprile torna alla Città dell’Altra Economia V.A.N. Vignaioli Artigiani Naturali, appuntamento imperdibile che ormai da anni porta in scena la miglior produzione vinicola italiana, quella naturale e autentica dei vignaioli artigiani. Leggi il resto di questa voce

Monfort Brut Trento DOC

Un’altra felice bottiglia scovata e assaggiata da Andrea Giordano, successivamente acquistata alla piccola enoteca pisana La Dolce Vite, per merito della sua meticolosità nel cercare e comunicare vini di qualità e che più gli piacciono al palato, sostenuta dagli studi in enologia e dai precedenti trascorsi in una nota azienda vitivinicola della provincia, oltre alla pura passione con la quale la gestisce.

E’ una piacevole bolla trentina metodo classico da uve Chardonnay  Leggi il resto di questa voce

Aoc Bandol, Domaine Ray-Jane 2015

Bandol

Di recente in viaggio nel sud della Francia, ne approfitto per approfondire la conoscenza dei rosati, vini che non mi hanno mai troppo entusiasmato, ma che adesso ogni tanto mi ritrovo a bere soprattutto con l’arrivo della bella stagione. Essere poi in Provenza mi solletica la curiosità, dove se non qui assaggiarne i famosi rosati? Leggi il resto di questa voce

Il Sangiovese 2015, Noelia Ricci

Assaggiato all’enoteca pisana La Dolve Vite è stato amore a prima vista. Noelia Ricci Il Sangiovese di Romagna, con le maiuscole, 2015: soave, diretto, elegante, beverino a non finire; floreale e di sostanza fruttato fragrante bello saporito; giocoso, scattante e vivo già dal colore; con ben espressi al sorso tannino e freschezza acida-speziatura e sapidità. E già me lo immagino servito fresco nella stagione calda… Una vera goduria! Leggi il resto di questa voce

8, 9, 10, 11, 12 Aprile, link

http://www.vinitaly.com/it

https://www.viniveri.net/

http://www.vinnatur.org/events/villa-favorita-2017-8-10-aprile/

http://www.meteri.it/shop/it/modules/event/details?event_id=152

😉

“Tenute Dettori, ingredienti: uva”

Della serie – degustazioni da non perdere: “Tenute Dettori, ingredienti: uva” – ovvero i vini di Alessandro Dettori a IGT Romangia, Badde Nigolosu cru, Sennori-Sardegna, svoltasi all’Enoteca Nati Stanchi di Pistoia, con alla guida quella gran forza di Fabio D’Uffizzi. Dai miei appunti sparsi: 24 ettari in produzione e 5 impiantati negli anni 2000; varietà autoctone: vermentino, monica, cannonau, pascale di cagliari, moscato; raccolta e selezione manuale, vinificazioni tutte in rosso, fermentazione malolattica per tutti i vini, nessun uso di legni ma vasche di cemento resinato; vecchi vitigni ad alberello a piede franco. Il risultato è un ventaglio di puri nettari di grande freschezza e intenso e lungo sapore; fragranti o maturi comunque densi e sostanziosi, sorprendentemente equilibrati e rotondi tanto da esaltarne le notevoli caratteristiche, come la componente alcolica che qui si fa incredibilmente leggera. Vini concreti, che si prestano ad essere bevuti in ogni occasione. Vini dell’amicizia, seducenti, longevi. Senza aggiunta di solfiti va da sé. Fascia di prezzo medio/medio-alta.

Dettori Bianco 2014 Vermentino, Chimbanta 2013 Monica, in abbinamento con ricotta, pecorino a latte crudo e stagionato, fiore sardo (DOP). Leggi il resto di questa voce

Cerretello Chianti Superiore 2013, Pieve De’ Pitti

Pieve De’ Pitti Cerretello Chianti Superiore DOCG 2013, Sangiovese e saldo di Canaiolo e Malvasia Nera, a/v 13,5%, ca. 12k btg prod., 12E in cantina a Terricciola. Questa 2013 si mostra irruente ancora di fragranza e freschezza; lasciato un po’ ossigenare, è morbido, fresco strutturato, di stile moderno. Sprigiona una succosa dolcezza di frutto, scuro a bacca piccola in primis, e un bel ventaglio di sensazioni odorose-gustose coerenti fin al retrogusto di notevole persistenza; equilibrato, di piccante acidità-sapidità e con un tannino che si fa sentire ancora. A tavola chiama le carni, specie se rosse e succulente, ma si lascia approcciare bene anche da solo. Decisamente buono, anzi bono, per veri Chiantilovers! Leggi il resto di questa voce

Triple-libidine-A (un po’ di…)

A piedi tra i suggestivi carrugi di Sestri Levante, e poi lungo la passeggiata a mare fin su Ai Castelli con una vista… questa sì ch’è una cornice meravigliosa! All’evento Triple A Live 2017. Il benvenuto datoci all’ingresso è accompagnato dal calice riempito per l’assaggio del Semplicemente Vino Rosso del grande Stefano Bellotti di Casina degli Ulivi, Piemonte. Quale miglior inizio?

Su Ai Castelli…

…il mare di Sestri…

…con gli Agricoltori Artigiani Artisti ♡

Leggi il resto di questa voce

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: