Amiata, Montecucco Sangiovese Lavico 2011

Lavico

Un vino del vulcano in Toscana? Ebbene si! Troppo spesso ci dimentichiamo delle origini vulcaniche del monte Amiata, alle cui pendici crescono i vigneti da cui nasce questo vino. Appena 3 ettari di vigna sui 450 mt di altezza, in località Montegiovi nel comune di Castel del Piano, compongono la piccola azienda Amiata …i vini del Vulcano, tutta a conduzione familiare.

Il Sangiovese Lavico, come il nome che porta ben suggerisce, nasce su terreni di origine vulcanica, scistosi argillosi che conferiscono al Sangiovese note assolutamente originali per come siamo abituati a conoscerlo noi in Toscana. E così accanto ai sentori di frutti rossi maturi (marasca e prugna), vi si ritrovano corteccia, grafite e pietra focaia: profumi che si ritrovano anche al gusto e soprattutto al retrogusto con il vino che entra intenso e persistente come una lunga scia di lava che scende maestosa dal vulcano in eruzione.

Un Sangiovese dark, assolutamente intrigante e affascinante, consigliato a chi non si accontenta di vini scontati e prêt à boire, a chi è capace di attendere il tempo giusto per berli (l’annata in commercio è la 2011). Un vino da tenere d’occhio questo Lavico, la cui vendemmia 2008 già ci aveva solleticato le narici (leggi qui) e che ci è sembrato in crescendo, a dimostrazione che anche nella piccola e ancora poco considerata area del Montecucco il Sangiovese può esprimersi in maniera convincente, regalandoci eruzioni di piacere del tutto originali.

www.amiatavini.it

Annunci

Pubblicato il 4 dicembre 2017, in Degustazioni con tag , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Diario di un Ving

Vino, Vigna e Altre Storie di Viaggio di un Ingegnere Vignaiolo

The Wine Training

Nessuna poesia scritta da bevitori d’acqua può piacere o vivere a lungo

Briciolanellatte Weblog

Navigare con attenzione, il blog si sbriciola facilmente

susabiblog

Mi piace tramutare in parole e immagini i miei sogni

Glocal Vini & Terroir

Appunti eno-gastronomici di Frontiera

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: