“VITAE. Ritratti di vita e vino” (Seconda parte)

Letteralmente rubo da vinodaburde.com le parole di Andrea Gori di introduzione alla degustazione che ha accompagnato l’inaugurazione della mostra fotografica “Vitae. Ritratti di vita e vino”, promossa in collaborazione dal Comité Interprofessionnel du Vin de Champagne e dal Consorzio Chianti Classico, svoltasi a Firenze Domenica 17 settembre nella Sala d’Arme di Palazzo Vecchio:

Come si diviene patrimonio UNESCO? Non solo monumenti e meraviglie naturali ma anche lavoro dell’uomo a dare  un paesaggio organicamente evoluto insieme alla natura. Divenuto patrimonio dell’umanità nel 2015, lo Champagne diventa d’esempio per altri territori del vino al mondo che vogliano intraprendere il percorso come il nostro Chianti Classico. Per capire analogie differenze e prospettive di questi due paesaggi molto particolari è stata organizzata una masterclass in Palazzo Vecchio a Firenze con Andrea Gori e Daniele Cernilli. Nei video, Andrea Gori racconta quattro Champagne a confronto con quattro Gran Selezione Chianti Classico presentate da Daniele Cernilli. Un’occasione intrigante per parlare di terroir, lavoro dell’uomo e rispetto della natura. Nei bicchieri Pommery Brut Apanage Rosè, Hernert Beufort Cuvèe de Melomane, Boizel 2007 e Devaux Blanc de Noirs per iniziare le danze: (segue video)

Di seguito i vini selezionati da Daniele per riassumere il Chianti Classico oggi e i suoi diversi territori ovvero le quattro gran selezione Chianti Classico di Castello da Verrazzano “Valdonica” affinato in legno di castagno, Castello di Volpaia Il Puro da vecchi cloni di sangiovese, Rocca delle Macìe “Sergio Zingarelli” e Rocca di Montegrossi “San Marcellino” da sangiovese e pugnitello. “(segue video)

Nella seconda parte della degustazione, presenti tutti e quattro i produttori di Chianti Classico, in sintesi della sintesi, si è passati dalla “verticalità” dello Champagne, con suggestivo riferimento alle linee slanciate d’architettura gotica della Cattedrale di Reims, alla “rotondità” del Chianti Classico, qui la Gran Selezione, con riferimento al rinascimento-era moderna rappresentato dalla celebre cupola del Brunelleschi del Duomo di Firenze (D.C.).

Nei bicchieri in ordine di assaggio:

Castello di Verrazzano Chianti Classico Valdonica GS 2013

Da Greve in Chianti un vino che sa di amarena e viola, morbido, dal tannino levigato, equilibrato, con note di legno buono (le essenze di castagno sono meno invasive), spezie… ma soprattutto chiantigiano di grande bevibilità, e aggiungerei versatilità. Vino palatabile (D.C.).

Castello di Volpaia Chianti Classico Il Puro GS 2013

Da singola vigna in Radda in Chianti (da cloni storici dell’azienda), vino più fresco_acido che tannico del precedente (zona più fredda), variegato di ribes e frutti di bosco maturi dolci, persistente, raffinato, di bella struttura.

Rocca delle Maciè Chianti Classico Sergio Zingarelli GS 2013

Da vigneto cru dell’azienda in Castellina in Chianti un vino (più) solare, corposo, ben giocato sulle note tostate e fruttate, tannico e gustoso, balsamico e profondo, che ha da dare molto ancora.

Rocca di Montegrossi Chianti Classico San Marcellino GS 2013

Dal vigneto omonimo da Monti in Chianti, Gaiole,  è d’un succo fruttato più scuro e uniforme (c’è il Pugnitello in aggiunta), ampio e di sostanza che sa di marasca (anche quella del gelato) ma anche lampone e ancora; e poi un susseguirsi di note di cacao amaro, spezie piccanti… il tutto tannico complesso persistente elegante.

E alla fine, buffet e poi fuori…

a mirar cotanto di bellezza del cortile di Palazzo Vecchio, adiacente la sala d’arme dove si è svolta la degustazione.

 

[Foto credit plus: Barbara Gorini]

Annunci

Informazioni su alessandro zingoni

Appassionato del nettare di Bacco e della buona tavola; sommelier AIS; barman FIB; il servizio è la mia "mission".

Pubblicato il 27 settembre 2017, in Degustazioni, eventi con tag , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Diario di un Ving

Vino, Vigna e Altre Storie di Viaggio di un Ingegnere Vignaiolo

The Wine Training

Nessuna poesia scritta da bevitori d’acqua può piacere o vivere a lungo

Briciolanellatte Weblog

Navigare con attenzione, il blog si sbriciola facilmente

susabiblog

Mi piace tramutare in parole e immagini i miei sogni

Glocal Vini & Terroir

Appunti eno-gastronomici di Frontiera

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: