Diacopo Pugnitello IGT Toscana 2009

Diacopo Pugnitello IGT Toscana 2009, Jacopo Banti (14% a/v in etichetta), Campiglia Marittima.

Dei vini proposti che mi capita di sentire quando mi trovo in giro a mangiare, alcuni improbabili, altri che necessiterebbero di contesti più intimi per essere aperti e bevuti, altri ancora sicuramente di più tempo per essere maggiormente apprezzati, ne sbucano di buoni che non ti aspetteresti – che te li ricordi bene e con piacere ne riporti due righe agli amici – come questo Pugnitello* dell’azienda agricola Banti Iacopo proveniente dal sud della costa livornese a ridosso dell’areale maremmano-grossetano.

E’ un vino con spiccata personalità, grande carica e vitalità già a guardarlo nel bicchiere; di un bel colore melanzana; dal succo scorrevole nitido di ciliegia nera acida e dolce al punto giusto, in primis ma non solo. Morbido in ingresso, poi largo; ben strutturato e bilanciato; e ancora saporito e di un bel balsamico lento a venir fuori ma capace di connotarne piacevolmente profumo e gusto. Un local-global wine (questa è mia) perfetto da bersi ora ma incredibilmente ancora fragrante.

❦ ❦ ❦ ❦

* Il pugnitello è una delle tante varietà che ci ritroviamo in casa senza avere purtroppo la memoria storica che ci permetta di comprenderne in modo certo le origini. Quello che si sa è che fu reperito per la prima volta circa trent’anni fa in provincia di Grosseto, che ha una forma compatta e di piccole dimensioni, simile a quella di un piccolo pugno (da cui il nome), e che ha alcune caratteristiche ampelografiche che lo avvicinano al montepulciano, fra queste, ad esempio la ricchezza di estratto, di colore e la capacità d’invecchiamento. [Credit Lavinium]

Diacopo nel bicchiere,

la retroetichetta,

la grigliata mista di carni in abbinamento.

jacopobanti

Annunci

Informazioni su alessandro zingoni

Appassionato del nettare di Bacco e della buona tavola; sommelier AIS; barman FIB; il servizio è la mia "mission".

Pubblicato il 14 agosto 2017, in Degustazioni con tag , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: