Due considerazioni a caldo sui vini in cocciopesto

dt-evento

Drunk Turtle. Giusto due considerazioni dagli assaggi fatti nel week end dei vinificati in cocciopesto DT. E, alla luce dei primi esperimenti compiuti, ci domandiamo: questi vini come sono?

Dopo l’interessante e partecipatissima occasione d’incontro sugli sviluppi della vinificazione in vasi vinari in cocciopesto DT (nei fondi recuperati della Fornace Braccini di Pontedera – PI, dove è stata installata la nuova esposizione), resa appassionante dai diversi produttori, enologi e giornalisti intervenuti; senza aver dovuto sgomitare troppo anche noi Dpc, siamo riusciti ad assaggiarne alcuni partendo dalle comparazioni dei campioni bianchi: su tutti ci ha colpito l’azienda grossetana La Biagiola con il vermentino e viognier, dimostratosi il più reattivo e comunicativo, sia nella versione vinificato in acciaio dal sorso fresco e verticale e aromatico bello fino alla retronasale, sia il vinificato in cocciopesto DT (sorvolo sulle tecniche), dalle caratteristiche sensoriali indirizzate verso una maggior morbidezza, complessità e profondità. Ecco la prima considerazione, in breve sintesi ma direi meglio percepita e condivisa per la tipologia dei vini bianchi. Ma anche per i rossi, assaggiati alcuni di provenienza svizzera; da segnalare anche un ottimo chardonnay dal gusto pieno, merito delle fecce fini, cremoso affatto stucchevole; in particolare anche qui ci ha colpito un/a sirah, lungamente piacevole e ben smussato, a conferma di quanto già constatato ovvero di una rotondità, complessità nonché profondità riconosciuta e acquistata durante la sosta nel contenitore DT. Va da sé, ed ecco la seconda considerazione, che pochi e frugali assaggi di campioni da acciaio, legno e cocciopesto nell’occasione, e il tempo, considerato ancora breve di sperimentazioni e responsi da parte dei produttori con i suddetti contenitori inerti, non possono che darci una visione generale ristretta, seppur apprezzabile, dello stato evolutivo dei vini al momento. Trend comunque convincente e sempre più condiviso, ci par di capire.

Un momento del convegno – dibattito

esposizione-dt

La nuova sede – esposizione 

Drunk Turtle

La Biagiola

Annunci

Informazioni su alessandro zingoni

Appassionato del nettare di Bacco e della buona tavola; sommelier AIS; barman FIB; il servizio è la mia "mission".

Pubblicato il 6 febbraio 2017, in Aziende, eventi con tag , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: