This. Is. Lager. – BrewDog

photo_editor_1473878822562.jpg

BrewDog è nome di spicco del panorama brassicolo mondiale, capace tra l’altro di aprire una catena di pubs sparsi un po’ ovunque dall’Europa al Brasile fino al Giappone. E’ un marchio che però negli anni ha visto un po’ sminuirsi il proprio concetto di artigianalità visti i crescenti numeri di produzione, pur dovendo riconoscergli un buon standard a livello qualitativo.

Sinceramente questa This. Is. Lager. non mi ha emozionato, a differenza di molti altre loro creazioni, ma è comunque una buona birra, dissetante e fresca adatta a ogni momento della giornata, anche se per me leggermente troppo gasata. Fatta questa premessa voglio parlare del contenitore, a differenza di come faccio di solito del contenuto: la lattina, questo recipiente che da noi in Italia, onestamente, è sempre stato associato ad un prodotto di bassa qualità ed economico (comunemente detta anche “birra del muratore” proprio per le caratteristiche prima citate) e a tutt’oggi per una gran parte dei consumatori è ancora così. Le cose però stanno pian piano cambiando, merito della ricerca/tecnologia, ma soprattutto della volontà di realizzare un contenitore di qualità elevata per la conservazione delle bevande come la birra appunto e che al tempo stesso abbia costi ridotti. E BrewDog come moltissimi altri birrifici soprattutto americani (abbiamo un tentativo anche in Italia da parte di un birrificio storico, la Pop di Baladin) sono la prova che è possibile avere degli ottimi prodotti proposti in un contenitore più “easy” che non sia la tradizionale bottiglia di vetro. A mio modo di vedere nel nostro paese, nonostante il boom delle birre artigianali che in questi anni ha incrementato esponenzialmente i numeri di produzione, un’informazione  non del tutto corretta o aperta e la cattiva idea diffusa ancora che c’è della birra in lattina, faranno si che questa novità/apertura al cambiamento venga rallentata. Comunque e sempre cheers!

www.brewdog.com

 

Annunci

Informazioni su massimo dini

Pisano, assaggiatore di vino iscritto all’ O.n.a.v.; da sempre appassionato di enogastronomia, amante del territorio,sempre alla ricerca di qualcosa di nuovo da degustare.

Pubblicato il 28 ottobre 2016, in Degustazioni con tag , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: