Il Calamaio – Antenato 2013

20160229_220041

Antenato Colline Lucchesi Igt rosso ottenuto da vecchie vigne autoctone lucchesi/toscane come il Buonamico (varietale generoso detto Giacomino nel pisano), Sangiovese, Ciliegiolo, Aleatico, Barsaglina, Merlot.

L’ho abbinato ad un primo di penne broccoli e salsiccia, e il massimo, devo dire, è stato con un pecorino fresco toscano dop intinto in un miele millefiori di macchia mediterranea dell’Isola d’Elba. Dico che è stato il massimo con questo secondo abbinamento perché consistenza e sapore fresco e profumato del formaggio col miele fine e aromatico si è amalgamato con perfetta armonia con i sentori gusto-olfattivi del vino dal bouquet ricco di note di sottobosco con in bocca sul finale una leggera vaniglia.

Sorso dall’entrata morbida quasi lieve, per poi riproporsi al centro bocca energico ma equilibrato, succoso e avvolgente, con un tannino già fine ed elegante leggermente amaricante ed un grado alcolico non eccessivo (13%) lo rendono davvero un vino di grande beva tanto che, ad ogni sorso pensavo: “via, questo è l’ultimo bicchiere”, poi però, quella sensazione quasi balsamica e la buona acidità mi richiamavano imperterrito al sorso successivo: difficile fermarsi di fronte a un vino così

(ovviamente è un parere personale). Se mi è piaciuto..?…di più! Antenato retroetich

In retro etichetta c’è una citazione: ‘Da un amico per gli amici’ e, aggiungo io: avercene di amici che fanno vini come questo! Ci tengo a dire che ho aperto questa bottiglia con la mia compagna per una occasione speciale e siamo rimasti veramente soddisfatti.

Dell’azienda Il Calamaio di San Macario (Lucca) ne abbiamo parlato qui dopo una bella visita a febbraio dell’anno scorso.

ilcalamaiovini.it

Annunci

Informazioni su massimo dini

Pisano, assaggiatore di vino iscritto all’ O.n.a.v.; da sempre appassionato di enogastronomia, amante del territorio,sempre alla ricerca di qualcosa di nuovo da degustare.

Pubblicato il 7 marzo 2016, in Degustazioni con tag , , , , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 1 Commento.

  1. alessandro zingoni

    E bravo Max! 😉 Gran bel vino davvero.

    Mi piace

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Diario di un Ving

Vino, Vigna e Altre Storie di Viaggio di un Ingegnere Vignaiolo

The Wine Training

Nessuna poesia scritta da bevitori d’acqua può piacere o vivere a lungo

Briciolanellatte Weblog

Navigare con attenzione, il blog si sbriciola facilmente

susabiblog

Mi piace tramutare in parole e immagini i miei sogni

Glocal Vini & Terroir

Appunti eno-gastronomici di Frontiera

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: