Alto Adige Valle Isarco Grüner Veltliner Praepositus 2012

IMG_1167

Alto Adige Valle Isarco Grüner Veltliner Praepositus 2012. Dalla mia cantinetta tiro fuori questa bottiglia acquistata in visita alla splendida Abbazia di Novacella in un recente tour in Alto Adige.

Vino, e vitigno, di montagna, – il gusto… di lodi qui si può abbondare -, della zona vitata più a nord d’Italia: siamo in Valle Isarco sopra Bressanone (Bolzano), ottenuto insieme agli altri vitigni tipici, qui esclusivamente a bacca bianca, da viticoltura specializzata e cultura millenaria; 85 ettari vitati tra vecchie e nuove vigne di proprietà e di conferitori storici, si estendono su pendii molto ripidi: dai 300 metri d’altezza ai 600 del convento su fino a quasi 900 in quota; annualmente una consolidata produzione di alta qualità, precisione stilistica e appeal (cit.) si aggira intorno a 700.000 bottiglie divise nelle due linee-concetto: classica e Praepositus. 70% vini bianchi (ultimo nato si chiama Flavus, interamente da agricoltura in conduzione biodinamica).

Invitante sin dal primo sentore di cipria dal tappo; cristallino luminoso nel bicchiere di bella tonalità giallo paglierino appena screziato di verde; stimola all’olfatto con tantissime note floreali e fruttate inizialmente dolciastre, erbe e fiori di campo, mandarino, melone giallo, per poi virare su sentori vegetali freschi prima accennati poi più selvatici, mela verde, finocchietto, foglie e bucce, e ancora e tanto di pietra bagnata (minerale), per poi uniformarsi e lasciare un’impronta di frutta matura a bicchiere svuotato.

La stessa matrice aromatica floreale_fruttato è ben avvertibile anche al sorso; l’ingresso in bocca è morbido, ravvivato e sostenuto dalla componente acida che lo connota fresco e lo rende d’immediata piacevolissima beva, quasi fin troppo facile per com’è equilibrato: di giusta struttura calore e pienezza.

Vino un po’ insolito sulla tavola di un toscan(acci)o come me. Un bianco che mi fa rivalutare i bianchi, da rossista che sono. Direi adatto da abbinarsi più a piatti di pesce, lago compreso.

❦ ❦ ❦+

IMG_1162

In retro etichetta: “Dalla fondazione nel 1142 fino ad oggi, si sono succeduti alla guida dell’Abbazzia di Novacella 57 Abati (Canonici Agostiniani). A loro sono dedicati i vini della linea Praepositus che vengono prodotti da uve particolarmente selezionate provenienti dai vigneti situati nelle migliori esposizioni.”

DOC

Alcol: 13%

Temperatura di servizio: 12°C

Prezzo: ca. 14E

 

tralcio1

 

Abbazia di Novacella

Grandi Cru d’Italia

 

Annunci

Informazioni su alessandro zingoni

Appassionato del nettare di Bacco e della buona tavola; sommelier AIS; barman FIB; il servizio è la mia "mission".

Pubblicato il 19 ottobre 2015, in Degustazioni con tag , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: