Enkir – Birrificio del Borgo

DSC02665

Altra birra stagionale questa volta stile Saison di Birrificio del Borgo di Rieti vincitore del premio “Birrificio dell’anno 2015”.

Come introduzione vogliamo parlare della storia del cereale da cui ha preso il nome questa birra:

Nella mitologia sumera il dio Enkir era uno dei quattro dei creatori del mondo. Era considerato il signore degli Oceani e delle acque sotterranee apportatrici di vita, oltre ad essere anche il Dio della sapienza e delle arti. Dal nome di questa divinità deriva quello del cereale, usato per questa birra da Leonardo Di Vincenzo. Enkir, conosciuto nel vicino Oriente già 10.000 / 12.000 anni fa (pare sia il primo cereale addomesticato della terra). E’considerato il padre dei cereali e cresce spontaneo ancora oggi in alcune zone della mezzaluna fertile (Turchia e Iran). Non ha bisogno di nessun tipo di concimazione; possiede un alto contenuto proteico, ed un’elevata quantità di carotenoidi, che rendono gialla la farina ottenuta dalla sua macinazione. (Fonte: fermentobirra.com)

Passiamo all’assaggio: dorata con una schiuma bianca densa di buona persistenza; i profumi sono abbastanza intensi di frutta gialla, cereali, sentori di panificato, e devo dire di aver avvertito anche una leggera nota agrumata d’arancia; in bocca è equilibrata, fine, di lieve carbonazione, con note leggermente balsamiche soprattutto nel finale e al retrogusto; e ancora, frutti tropicali a polpa gialla, lievemente erbacea, resinosa, con un bel corpo; beverina, tanto beverina.

Devo dire però che, nonostante sia piacevole e con buoni profumi, personalmente il sapore caratteristico che gli conferisce questo particolare tipo di cereale mi ha lasciato qualche perplessità, sicuramente una questione di gusto, quindi mi servirà un ulteriore assaggio di approfondimento che non tarderà perchè ritengo sia una valida birra che vale la pena provare ancora. Ideale con questo caldo.

Cheers..!

Birra del Borgo

Annunci

Informazioni su massimo dini

Pisano, assaggiatore di vino iscritto all’ O.n.a.v.; da sempre appassionato di enogastronomia, amante del territorio,sempre alla ricerca di qualcosa di nuovo da degustare.

Pubblicato il 22 luglio 2015, in Degustazioni con tag , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Diario di un Ving

Vino, Vigna e Altre Storie di Viaggio di un Ingegnere Vignaiolo

The Wine Training

Nessuna poesia scritta da bevitori d’acqua può piacere o vivere a lungo

Briciolanellatte Weblog

Navigare con attenzione, il blog si sbriciola facilmente

susabiblog

Mi piace tramutare in parole e immagini i miei sogni

Glocal Vini & Terroir

Appunti eno-gastronomici di Frontiera

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: