Podere Panta Rei Marvia 2010

Marvia

Mi capita sempre più spesso a tavola di bere i vini di Alberto di Podere Panta Rei, artigiano del vino, vigneron come piace chiamarlo a me delle vocate colline di Terricciola. E come spesso accade, una volta conosciuti, ne sento il bisogno: una sorta di assuefazione buona. Il Marvia 2010 ri-bevuto è uno di questi. Dopo il Centomani, meno di mille bottiglie selezione di sangiovese schiccolato a mano, ed il Sameti, circa duemila bottiglie di merlot di vivezza e caratura e frutto, ricco anch’esso da far dimenticare le etichette nostrane più famose (la gamma è lunga e tante sono le sperimentazioni), il Marvia è vino slow che si concede quasi timido nonostante il corpo sia forte e asciutto nelle componenti che non nasconde sin dal primo impatto in bocca (la formula è quella del Chianti: sangiovese più ciliegiolo e colorino, ma la personalità è davvero tanta) e ti conquista lentamente con quella succulenza fruttata che gioca con i tannini, fini e sempre ben presenti, in un incontro dolce-amaro gustoso, equilibrato e di bella appagante lunghezza. Ne avevo già scritto: “Rosso Toscano IGT Marvia, ovvero la via verso il mare, è un vino strutturato molto succoso e terragno, d’impronta territoriale, dalla beva vibrante che ti prende piano piano. Bello il 2010 assaggiato e bevuto (ancora giovane il 2012, strepitoso mi dicono il 2007 …e ci credo!). Davvero notevole. Complimenti! @@@@” E qui ri-confermo.

❦ ❦ ❦ ❦

Nota del produttore: matura 18 mesi in barriques di rovere francese di diverso passaggio.

2014-12-15 15.23.37

Podere Panta Rei

Annunci

Informazioni su alessandro zingoni

Appassionato del nettare di Bacco e della buona tavola; sommelier AIS; barman FIB; il servizio è la mia "mission".

Pubblicato il 24 giugno 2015, in Degustazioni con tag , , , , , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 1 Commento.

  1. alessandro zingoni

    E riconfermo ancora: 2010 di una vivezza impressionante…già dal colore rubino-porpora luminoso, fresco acido e fruttato succoso e succulento e vibrante e…di invogliamte beva. Grazie AlbertoOo!

    Mi piace

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Diario di un Ving

Vino, Vigna e Altre Storie di Viaggio di un Ingegnere Vignaiolo

The Wine Training

Nessuna poesia scritta da bevitori d’acqua può piacere o vivere a lungo

Briciolanellatte Weblog

Navigare con attenzione, il blog si sbriciola facilmente

susabiblog

Mi piace tramutare in parole e immagini i miei sogni

Glocal Vini & Terroir

Appunti eno-gastronomici di Frontiera

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: