“Vinissage 2015”

vas

Toccata e fuga per Dpc all’evento che è la più importante vetrina piemontese sui vini naturali provenienti da agricoltura biologica e biodinamica, Vinissage, svoltosi ad Asti il 23-24 maggio scorsi. Siamo andati il pomeriggio del secondo giorno dopo un pranzo a casa di un caro amico langarolo. Imponente la struttura, in un’affascinante costruzione industriale di fine ottocento, ora trasformata in perfetta location centro polifieristico, sede tra l’altro del concorso Douja d’Or organizzato dall’ Onav.

Una buona affluenza a fare da cornice alle postazioni d’assaggio ma niente caos fortunatamente. Ripromessoci di limitare le nostre degustazioni pensando al viaggio di ritorno in macchina, proprio così  non è stato, sempre con moderazione però,  difronte a tanto ben di Bacco!

Al via i miei assaggi più significativi:

DSC02609

Roncaie sui lieviti 2014 di Giovanni Menti 100% Garganega, frizzante piacevole, un vino molto beverino come lo bevi lo bevi, uno di quelli che bello fresco d’estate va giù che è un piacere, magari con degli stuzzichini di pesce, fritture miste, alla grande! Senza solfiti aggiunti.

DSC02610

Bisboccia 2011 di Cascina Boccia – Dolcetto e Barbera, in proporzioni variabili a seconda dell’annata; il nome è evocativo e questo vino beverino e un pò rufiano (nel senso buono della parola) è pericoloso perchè a far bisboccia in compagnia davanti ad una tavola imbandita è davvero un attimo scolarselo!

DSC02608

Dune 2012 Azienda Mariotti 100% Fortana; è la prima volta che assaggio questo vitigno coltivato sulle sabbie all’interno della “Duna della Puia” nel Parco del Delta del Po; spumantizzato con  Metodo Classico è stato per me come il “vino da osteria”, piacevole godibile dai profumi intensi, tanto che mi ha rimandato ai piatti della nostra tradizione toscana con i quali penso si sposerebbe bene. Davvero una bella scoperta!

DSC02620

Da menzionare anche i vini dell’Azienda Varaldo di cui il Barbaresco ne è il portabandiera, un gran vino che rispecchia il varietale esaltandone le caratteristiche, ben strutturato ed equilibrato, un gran piacere per il palato.

DSC02612

Maso Bergamini, vini conosciuti tre anni fa a Genova per TerroirVino e innamoratomi, bella azienda del Trentino con un Riesling equilibrato di buona acidità che lo rendono molto piacevole da bere, e un Gewurztraminer abbastanza aromatico, direi ‘quanto basta’ per il mio gusto; tutti molto interessanti così come lo spumante ultimo nato della gamma; e a casa ho portato un Pinot Nero di cui parleremo in un altro post.

DSC02625 DSC02626 DSC02613 DSC02614 DSC02615 DSC02616 DSC02617 DSC02618

giovannimenti.com

cascinaboccia.it

mariottivinidellesabbie.it

masobergamini.it

Annunci

Informazioni su massimo dini

Pisano, assaggiatore di vino iscritto all’ O.n.a.v.; da sempre appassionato di enogastronomia, amante del territorio,sempre alla ricerca di qualcosa di nuovo da degustare.

Pubblicato il 2 giugno 2015, in Aziende, Degustazioni, eventi con tag , , , , , , , , , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: