Armida Vin Santo del Chianti DOC Riserva 2009

20141019_133130

Un saluto in cantina, l’assaggio del nuovo Vin Santo Armida 2009 da poco imbottigliato, e con piacere ritrovare il gusto e la freschezza, l’eleganza e lo stile che ben ricordavo: tratti caratterizzanti del nettare passito di Castelvecchio che dalla tradizione toscana dimostra di aver preso tutto il meglio per essere un ottimo vino da dessert, ma anche da abbinamento (formaggi vari, ecc.) da meditazione da chiacchiera con gli amici.

Del 2007 avevo scritto: “Un vin santo denso, suadente, fresco di profumi di frutta gialla, dal residuo zuccherino ben evidente ma altrettanto ben equilibrato con l’acidità e la componente alcolica contenuta che lo rendono molto beverino. E infatti posso dire che si beve che è un piacere.”

Questo 2009 così si riconferma, molto ben equilibrato fresco e persistente.

“Poche le bottiglie prodotte, mi dice Marco, nell’ordine delle 3.000 circa, che non riescono a stazionare in cantina una volta confezionate. Un motivo ci sarà mi dico io. E infatti a fine visita mi fa sentire una Riserva 2007 tra quelle conservate per la memoria storica, se pur azienda ancora giovane, tra l’altro premiata da Wine & Spirits International Los Angeles.”

❦ ❦ ❦ ❦

Armida 2007

In retro etichetta: “Le migliori uve di Malvasia, Trebbiano e Colombana, dopo ulteriore selezione si dispongono sui graticci per l’appassimento per minimo 3 mesi; al termine dell’appassimento le uve vengono ammostate, se ne ricava un succo denso e dolcissimo che viene fatto riposare per circa 5 anni in piccoli caratelli di rovere da 100 litri. Non filtrato.”

Temperatura di servizio consigliata 14-16 °C

Alcol in etichetta 13% vol.

Formato bottiglia: 500 ml

Prezzo in cantina 18,00 E.

Azienda Agricola Castelvecchio
Terricciola (Pisa)

info@agricastelvecchio.it

Annunci

Informazioni su alessandro zingoni

Appassionato del nettare di Bacco e della buona tavola; sommelier AIS; barman FIB; il servizio è la mia "mission".

Pubblicato il 19 ottobre 2014, in Degustazioni con tag , , , , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: